Lavoro Minimo di Cittadinanza

La Regione Puglia, nell’ambito dei suoi compiti istituzionali e con l’intento di facilitare l’inclusione socio-lavorativa dei soggetti percettori di ammortizzatori sociali anche in deroga, ha attivato un programma denominato “Lavoro Minimo di Cittadinanza”, esteso anche ai Percettori di ammortizzatori sociali in deroga 2013. I Comuni associati in Ambiti Territoriali (di cui alla L.r.19/2006), gli altri organismi di diritto pubblico ed i soggetti privati del territorio (imprese, organizzazioni del terzo settore, ecc.) possono attivare Cantieri di inclusione attiva per la realizzazione di opere e servizi di pubblica utilità a fronte di misure di sostegno al reddito. L’Amministrazione Comunale, per i beneficiari delle misure regionali in oggetto, ha attivato per gli stessi, progetti della durata di 6 mesi, con un contributo mensile netto pari a € 500 per i soli percettori di ammortizzatori sociali in deroga 2013. Tali progetti sono: “Patrimonio in Cantiere”, “Cantieri per l’Ambiente”, "Welfare Solidale" e "Cantiere Amministrativo - Gestionale". I quattro progetti sono stati inseriti in piattaforma regionale il 22-04-2015: - "Patrimonio in Cantiere" contempla attività per il decoro urbano, nonché mappature delle insegne dismesse, dei pali inutilizzati, degli alberi devitalizzati al fine di prevederne una rapida rimozione; - "Cantieri per l'Ambiente" prende in considerazione attività di pulizia e igiene del verde pubblico urbano ed extraurbano; - "Welfare Solidale" riguarda attività di welfare leggero nei confronti degli anziani già seguiti in SAD (Assistenza Domiciliare Sociale); - il "Cantiere Amministrativo Gestionale" che comprende attività di supporto amministrativo nei diversi settori dell'amministrazione comunale.

Data e Risorse

Informazioni addizionali

Campo Valore
Autore Servizi sociali-Piani di zona
Manutentore Francesca Vincenti
Aggiornamento dati 14/10/2016
Dirigente Anna Maria Perulli
Frequenza di aggiornamento Irregolare