#APPSTONELECCE – Elenco delle Apps e Viz realizzate riutilizzando i dataset di @opendatalecce

Schermata 2015-06-30 alle 11.01.49

invisibledataPresicce Dante  – “mappa informaLE”

Vincitore 1° Premio sezione App4Le

Link progetto

Si tratta di uno strumento di analisi territoriale aperto a tutti. Mappa InformaLE rende possibile la visualizzazione di variabili e la possibilità di scegliere le aree più vicine agli interessi dell’utente. Da una parte si possono scegliere dei pesi per ciascuna categoria di dati e dall’altra fornisce informazioni di base con dati elaborati dal team riguardo a (1) popolazione, (2) densità di alberi e (3) densità di trasporto pubblico.

La mappa interattiva è stata realizzata in occasione del Lecce Open Data Contest 2015 ed include dati rilasciati in formato open dal portale dati.comune.lecce.it

La mappa, inversione Beta, è ottimizzata per il browser Chrome.
Per info o segnalazioni scrivete a hallo[at]invisibledata.net

 

 

vivilecce_logoMontemaggiore Daniele – “ViviLecce”

Vincitore 2° Premio sezione App4Le

Link progetto

ViviLecce è un’app turistica che permette di scoprire i siti artistici della città di Lecce ed è stata creata utilizzando agli OpenData messi a disposizione dal Comune di Lecce. E’ suddivisa in due macrocategorie, una riguardante la parte artistica e una riguardante la parte “social” della città.
Per quanto concerne la parte artistica, sono presenti le categorie comprendenti le “Chiese”, “Musei” e “Palazzi” e “Ville e Giardini” di Lecce. Cliccando su ognuna di queste schede si aprirà un’activity con la lista della relativa categorie e, se il dispositivo è connesso ad internet ed il GPS attivato, la distanza rispetto il punto in cui ci si trova. Cliccando su una struttura, si aprirà un’activity con una prima scheda della “descrizione” della struttura, scorrendo a destra si potranno visualizzare le “informazioni” relative e scorrendo ancora a destra sarà visualizzata la “mappa” relativa con la possibilità di essere assistiti per la navigazione.
Parte innovativa dell’app è quella riguardante la “realtà aumentata”. Per usufruire di questa caratteristica, è necessario aver abilitato il GPS e aver agganciato il segnale. Fatto ciò, quando si visualizzerà la lista di una categoria (ad esempio le “Chiese”), è necessario cliccare sull’icona in alto a destra con la dicitura “AR”. Si aprirà quindi un’activity che sovrapporrà la realtà, quindi quello che si vede attraverso l’obiettivo del dispositivo, con quelli che sono i dati virtuali (i markers delle strutture). Quindi, ad esempio, se si setterà il distanziometro presente sulla sinistra a “2 Km”, sulla bussola a destra appariranno dei puntini se sono presenti delle chiese (ad esempio) nel raggio di 2 km. L’utente potrà quindi guardare attraversò il display del dispositivo e vedere quali siti artistici si trovano nelle vicinanze. Cliccando sull’icona relativa, si accederà alla scheda relativa.
Per usufruire della parte “social” dell’app è necessario che il dispositivo sia connesso ad internet. In questa categoria sono state incluse tutte le postazioni di bike sharing (con le relative informazioni di noleggio), gli hotspot pubblici, i centri sociali per le persone anziane, i bed and breakfast e gli eventi ricorrenti della città di Lecce (tutte le categorie con le relative informazioni).
Altra parte innovativa è quella delle “Aree di sosta”; cliccando su questa categoria, se il dispositivo è connesso ad internet ed il GPS è attivato, l’utente potrà automaticamente visualizzare sul proprio dispositivo in quale “zona di sosta” si trova, qual è l’importo da pagare per ogni ora o frazione di essa, quanto costa un eventuale abbonamento e molte altre informazioni.

 

 

bikemap_300px[1]

Piemontese Ugo Raffaele – “BikeMap-Lecce”

Vincitore 3° Premio sezione App4Le

 

Link progetto

BikeMap – Lecce nasce dalla volontà di incentivare la mobilità sostenibile nell’ambito urbano della città di Lecce tramite lo sfruttamento di:
1. postazioni di bike sharing
2. piste ciclabili
3. zone a traffico limitato ed aree pedonali

L’app si compone di una mappa interattiva (limitata alla zona urbana di Lecce e limitrofi) e di un servizio di tracking tramite servizi di localizzazione GPS.

Sulla mappa sono appuntate, tramite apposito marker color ocra, le postazioni di bike sharing. Per ognuna di esse, l’utente potrà accedere alla vista di dettaglio composta da una panoramica interattiva (offerta da Google StreetView) ed un menu di condivisione. Le piste ciclabili sono evidenziate tramite delle linee spezzate di colore turchese, mentre le zone a traffico limitato e le aree pedonali sono evidenziate tramite delle linee spezzate di colore orchidea.

Attivando il tracking GPS, tramite l’apposito switch nella barra superiore dell’app, l’utente potrà visualizzare in tempo reale la propria posizione sulla mappa, che verrà centrata e spostata automaticamente rispettando il livello di zoom settato dall’utente stesso. Questa funzionalità permette di conoscere la distanza di tutte le postazioni di Bike Sharing e di usare l’app come un semplice navigatore.

 

Lecce_BusLiveMap_Logo

Cortese Federico – “Bus Lecce LiveMap”

 Vincitore 1° Premio sezione Viz4Le

Link progetto

L’obiettivo del progetto è quello di rendere disponibile una mappa sulla quale viene visualizzata la posizione stimata di ciascun bus in transito in quel momento. Per raggiungere questo risultato si è proceduto prima alla mappatura di alcune linee del trasporto pubblico, mediante registrazione delle tracce gpx e al successivo inserimento nel sistema di OpenStreetMap, sia del percorso che delle fermate. Quindi in funzione delle tabelle pubblicate dal comune di Lecce con gli orari del trasporto pubblico locale, gestito da SGM S.p.A. , sono stati predisposti i file GTFS (General Transit Feed Specification). Tali file contengono sia tutte le informazioni geometriche dei percorsi e dell’ubicazione delle fermate, sia le tabelle con gli orari previsti di passaggio dalle stazioni indicate nei file rilasciati dal comune, in modo da permettere alla piattaforma web di visualizzare il transito dei bus.

 

 

logo[2]Richter Guenter – “VARIE VISUALIZZAZIONI DELLA POPOLAZIONE SCOLASTICA 2013-2014″

Vincitore 2° Premio sezione Viz4Le

Link progetto

Visualizzazioni del dataset Popolazione scolastica 2013-2014, pubblicato sul: Portale dati aperti del comune di Lecce.

I dati per questa grafica possono essere scaricati in formato CSV qui. I dati sono rilasciati con licenza CC BY 4.0 (Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale).

La mappa di base usa l’api di Leaflet e tiles diMapQuest.

Per valutare la situazione anagrafica di Lecce, viene aggiunta una visualizzazione del 15°Censimento 2011 da fondo mappa, che mostra per ogni sezione di censimento la classe d’età con maggiore percentuale.

 

logo-diccidilecce

Elia Eugenio – “DICCI DI LECCE”

Vincitore 3° Premio sezione Viz4Le

Link progetto

Dicci di Lecce è un portale che utilizza diverse forme di visualizzazione grafica tipiche del web 3.0 per valorizzare il patrimonio informativo della città.

Dicci di Lecce ci spiega con un breve video che cosa sono gli “Open Data”, concetto tanto diffuso quanto ancora poco compreso.

Il sito ha voluto diffondere le Linee Guida sulle attività OpenData adottate dall’Amministrazione comunale, testimoniandone il lavoro svolto ultimi anni per la valorizzazione dei suoi dataset.

Ma soprattutto, Dicci di Lecce ha dato un peso particolare al dataset:

“ELENCO DEI MONUMENTI CHE POSSONO ESSERE FOTOGRAFATI AI FINI DEL CONCORSO FOTOGRAFICO WIKI LOVES MONUMENTS ITALIA GIUSTA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N.606 DEL 31-07-2014 DELLA CITTA’ DI LECCE”.

 

 

mappiamoLE[1] Rossella D’Onofrio – “mappiamoLE: l’accessibilità è di tutti”

Link progetto

Attraverso gli opendata e una comunità attiva e consapevole, la webApp #mappiamoLE (basata su #mappiamo, geocms opensource) mira a mappare e valutare dal basso il grado di accessibilità dei luoghi pubblici, unendo ai dati già disponibili i dati raccolti da una comunità di esperti di dominio.

L’obiettivo del progetto #mappiamoLE è di rendere accessibile la nostra città.

Una gita fuori porta, comprare il pane, pagare le tasse o attraversare la strada possono diventare operazioni semplici anche per un disabile attraverso l’erogazione di informazioni inerenti al grado di accessibilità dei luoghi. Talvolta queste informazioni sono poco disponibili o addirittura inesistenti.

Fine ultimo è favorire il riuso di questi dati per abilitare un mercato di servizi (digitali e non) che aiutino il disabile a vivere al meglio la dimensione urbana in cui si trova immerso.

La domanda di accessibilità non è composta unicamente da persone con disabilità, ma si tratta di includere in questo mercato il più ampio e generico mondo dei bisogni che possono essere rappresentati anche da persone senza disabilità evidenti e riscontrabili (quali un problema motorio, sensoriale, ecc.), ma ad esempio persone che hanno difficoltà alimentari quali la celiachia o intolleranze o allergie ad alcuni alimenti.

Quindi si delinea una vera necessità informativa urgente che richiede l’intervento per garantire una reale accessibilità a tutte le persone.

Il primo passo sarà nella direzione di arricchimento dei dati delle strutture ricettive già presenti nel portale OpenData della Città di Lecce http://dati.comune.lecce.it e il loro successivo inserimento nella mappa libera OpenStreetMap.

Polito Matteo – “Lecce Bed & Breakfast”  (no logo)

Link AppStore

In occasione del Lecce Open Data Contest, concorso istituito dal Comune di Lecce per incentivare lo sviluppo di innovazione utilizzando dati pubblici, nasce il progetto Lecce BB.

Attraverso pochi clicks e applicando semplici filtri di ricerca, Lecce BB ti permette di trovare, sia da desktop che da dispositivi mobili, il bed and breakfast a Lecce più vicino a te.

Il progetto Lecce BB non è solo pensato per i tanti turisti che cercano una stanza, una casa per trascorrere le proprie vacanze a Lecce, ma intende anche fornire soluzioni di microricettività per chi raggiunge la Capitale del Barocco, ad esempio, per lavoro.

Lecce BB permette inoltre, sempre geolocalizzandosi, di individuare anche attività commerciali di interesse, quali bar, caffetterie, ristoranti e sale d’intrattenimento.

Nato da dati pubblici, Lecce BB restituisce utilità e trovare un bed and breakfast a Lecce diventa più semplice!

 

 

Notarangelo Antonio – “LECCE By BIKE” (no logo)

Link al progetto (github)

L’applicativo realizzato si offre di essere una guida generale per il ciclista a Lecce. Indica le stazioni di Bike Sharing presenti sul territorio con tutte le informazioni necessarie al loro corretto utilizzo. Stessa cosa per le piste ciclabili e i percorsi ciclopedonali. La progettazione, non solo grafica, di tale app ha particolarmente riguardato la connessione con l’identità della città e i propri cittadini, facilitandone l’utilizzo. Questo progetto vuole catalizzare l’uso di mezzi di trasporto alternativi, come la bicicletta.

 

 

bus_300px[1]Perillo Lucrezia – “Lecce In Bus”

Link al progetto

Lecce in Bus è un’applicazione per semplificare gli spostamenti in città usufruendo del trasporto pubblico urbano. Attraverso l’interfaccia semplice ed intuitiva è possibile accedere ad una vista d’insieme di tutte le linee dei mezzi pubblici. L’utente in tal modo ha l’immediata contezza della sua posizione e quindi delle linee di trasporto cittadine.

 

 

 

 

incidenti_300px[1]Piemontese Ugo Raffaele – “Incidenti@Lecce”

Link al progetto 

Incidenti @Lecce raccoglie le statistiche complete sugli incidenti verificatisi durante l’anno 2013 nell’area urbana di Lecce.

Incidenti @Lecce è composta principalmente da 3 sezioni, accessibili tramite un menu laterale a scomparsa.
1. Una mappa interattiva, limitata all’area urbana di Lecce e limitrofi, su cui sono georeferenziati
i. totale incidenti
ii. persone coinvolte
iii. prognosi riservate
iv. illesi
v. feriti
vi. morti
Il colore dei marker varia a seconda del numero di “vittime”, in relazione alla gravità del dato.
2. Grafici a barre per ogni diversa natura dei sinistri, contenenti dati dettagliati sul numero di persone coinvolte ed in quale misura.
3. Un grafico a barre con la distribuzione oraria degli incidenti verificatisi.

 

 

Logo[3]Romagnoli Carlo – 1001 Ricette data-driven: “Pasticciotto alle politiche sociali”

Link progetto

Lavorare con i dati aperti della Pubblica Amministrazione è come preparare una buona ricetta di cucina..

Servono ingredienti di qualità (i dati), dimestichezza con gli strumenti del mestiere (software di analisi statistica e di visualizzazione), tanta concentrazione e un pizzico di fantasia. E’ questa l’idea che ha ispirato la nostra proposta di VIZ4LE. un video che valorizza e reinterpreta in chiave culinaria l’utilizzo degli openData del Comune di Lecce, con specifico riferimento al tema sociale nelle sue diverse declinazioni , e ne fa capire l’importanza, con leggerezza e semplicità

 

 

DT_LECCE_300x300_BIANCODatatellers – “#COMPAGNIDIBANCO”

Link al progetto (download)

Mappa della “Popolazione Scolastica” cittadina suddividendola in grafici interattivi per quartiere grado di scuola e tipologia dati 2014-2015.

 

 

 

 

 

Logo_GoGoSalentoValentino Daniela – “Go&Go Salento”

Il sito si propone di offrire o cercare un passaggio durante un periodo di vacanza nella città di Lecce, per visitare una meta salentina comune riducendo i costi di viaggio e benzina.
Gli utenti possono iscriversi liberamente al sito inserendo username, password, nome e selezionando dall’elenco
delle strutture ricettive (provenienti dal dataset) quella in cui stanno pernottando.
Il sito è composto principalmente da un calendario che consente di aggiungere e visualizzare le proposte di viaggio
e da una mappa sulla quale vengono evidenziate tutte le strutture ricettive della città e in particolare quelle dalle quali sono partite le segnalazioni di viaggio.
Un utente può iniziare una discussione di viaggio inserendo la sua proposta nel giorno desiderato, può rispondere alle proposte di altri utenti, visualizzare i dettagli della struttura ricettiva in cui l’interlocutore pernotta, modificare ed eliminare i messaggi inseriti.

 

 

Nannotti Eduardo – “L’ARIA DI LECCE” (no logo)

L’applicativo consiste in una visualizzazione grafica animata ed interattiva degli ultimi valori sulla qualità dell’aria messi a disposizione dal Comune di Lecce attraverso il dataset di monitoraggio giornaliero[1].
L’utente viene portato a conoscenza dei diversi inquinanti monitorati e del rispettivo valore medio cittadino elaborato a partire dalle ultime rilevazioni, con la possibilità di esplorare i valori specifici registrati dalle singole centraline.

I valori vengono prelevati dal dataset dinamicamente in tempo reale all’apertura dell’applicativo, in modo da mostrare sempre i dati più recenti a disposizione. Un sistema di cache interno permette in ogni caso di non sovraccaricare il portale del comune con richieste ridondanti.
Si è scelta una rappresentazione dei dati che simula un contagiri analogico a lancetta per meglio catalizzare l’attenzione dell’utente e consentire una chiara visualizzazione del livello degli inquinanti in relazione al rispettivo valore di limite, opportunamente indicato sul quadrante.
L’interfaccia grafica, pensata per essere gradevole ed immediata, è campeggiata da una riproduzione stilizzata dello skyline del centro storico di Lecce per un’esperienza più caratteristica ed evocativa della città.
L’applicativo è disponibile in tre lingue per una fruizione internazionale.

 

 

Graziani Salvatore – “9 MESI D’ARIA” (no logo)

Link al progetto (LQ)
L’artefatto grafico presentato ha principalmente scopo didattico, oltre che illustrativo e informativo dei dataset esistenti sulla qualità dell’aria. Racconta cosa sia e come si misura la qualità dell’aria, e i rischi legati ad ogni agente inquinante monitorato dalle centraline sparse sul territorio leccese. Racconta, anche come i fattori meteorologici influenzano la dispersione degli inquinanti. La visualizzazione dei dati delle centraline Arpa è limitata ad un periodo di tempo di 9 mesi (dati disponibili alla realizzazione dell’artefatto). Tale visualizzazione mette in correlazione la situazione meteo con le rilevazioni degli inquinanti, risaltandone così la loro correlazione.

 

logo_leccemap[1]De Bernart Marco – “#LECCEM@P A PASSEGGIO IN CITTA’ “

Il progetto #leccem@p integra in un unico contenitore i dati territoriali del Comune di Lecce e le informazioni di rilevanza culturale, turistica, ambientale e paesaggistica con i servizi che la città offre. Pensato per chi si muove in città, chi scopre la città, chi vive la città. Cittadino e Turista.

 

 

Bologna Maria – “CICLOPICA; L’INFRASTRUTTURA TRASPARENTE CHE SPOSTA LA CITTA’ ” (no logo)

Ciclopica è la mappa ciclabile che disegna sulla città una rete di strade e percorsi migliori, sempre aggiornata e condivisa da ciclisti e cittadini sensibili alla mobilità sostenibile. È la mappa di Lecce stampabile e funzionale, che illustra facilmente il sistema dei tragitti migliori da percorrere in bici, delineata per una viabilità ciclabile fra i nodi principali della città. Ciclopica è il primo blog map ciclabile della città, aggiornabile online da tutti caricando informazioni e notizie quotidiane sullo stato dei percorsi.
Leo Andrea – “LecceMovida; il Social Network della vita notturna leccese” (no logo)

Link progetto (android)
Proposte per mangiare, dormire e divertirsi caricate direttamente dagli utenti.Hai in tasca i migliori ristoranti, trattorie, bed & breakfast e tanto altro ancora di Lecce!

• Cerca i locali utilizzando il motore di ricerca
• Lecce Movida ti consiglia velocemente i locali vicini
• Scatta una foto e pubblica gratuitamente la tua attività commerciale

 

 

 

11647265_10207435575513954_699809093_n[1]Desantis Maria Pia – “B&B accessibili a Lecce”
Una mappa interattiva grazie a cui è possibile verificare l’accessibilità dei b&b grazie all’aiuto dei cittadini e degli stessi turisti, con possibilità di recensioni e votazioni.

Tale piattaforma,pienamente accessibile da pc o smartphone, fornisce una linea guida di un progetto più ampio e ambizioso dell’associazione Movidabilia per fornire informazioni a supporto dei cittadini digitali, disabili e non su qualsiasi struttura commerciale o turistica ed eventi.

 

 

 

logo[2]Giacomi Danilo – “OPENDATALECCE AIR ANALYSIS” 

Una vista sulla qualità dell’aria nella città di Lecce. Grazie ai dati raccolti dalle centrali e condivisi dal Comune di Lecce, è possibile vedere e analizzare la qualità dell’aria che respiriamo!

Dalla Dashboard si ha uno sguardo di insieme sull’andamento di tutti i valori rilevati e analizzati.

E’ anche possibile restringere il periodo di tempo analizzato, tramite semplice drag ‘n’ drop sul grafico, tutti i grafici della Dashboard si aggiorneranno per mostrare solo il periodo selezionato.

Dai riquadri sottostanti (sul sito del progetto) si viene rimandati a viste specifiche dei singoli valori analizzati.

 

 

logo_conosciLecce

Potenza Andrea – “conosciLecce”

Link al progetto

ECCO IL PORTALE CHE CONSENTE DI CONOSCERE,FRUIRE E CONDIVIDERE IL PATRIMONIO MONUMENTALE DELLA CITTA’ DI LECCE, ATTRAVERSO I DATI LIBERATI DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE.

Il dataset dei monumenti di Lecce come mezzo di promozione del patrimonio culturale urbano.

Chiese-Monumenti-Palazzi storici sono parte di un sapere…che se condiviso, aumenta il suo valore.

 

 

opendlecce logo[1]Lo Bue Giuseppe – “OPENDLECCE” 

Link al progetto

Utilizzando alcuni dei dataset pubblicati sul portale telematico degli Opendata del Comune di Lecce, attraverso questo sito è possibile visualizzare, attraverso grafici, l’andamento dei dati statistici dell’omonima città. In particolare, la piattaforma è in continuo aggiornamento ed è stata progettata per interagire con le centraline rilevatrici dell’inquinamento ed è possibile visualizzare (anche in realtime) la qualità dell’aria nelle diverse zone di Lecce.

Ogni grafico visualizzato sul sito è interattivo ed inoltre, cliccando sull’icona che si trova in alto a destra di ognuno, lo si può stampare e/o scaricare.

Il sistema è inoltre dotato di un Pannello di Controllo, al quale si accede cliccando su “Accedi”, che potrebbe permettere agli addetti degli Opendata il caricamento automatizzato dei files csv, contenenti i dati statistici, sul database, per la visualizzazione sul sito web.

 

 

Logo_PropostaALEMANNOPETRALIA[1]Alemanno Lucrezia – “#OPENDATA LECCE:l’informazione che vorremmo”

Link al progetto

Proposta di visualizzazione dei dati e di un modello di informazione accessibile per i cittadini.

 

 

 

 

Haag Federico – “LECCE SOSTENIBILE” (no logo)

Lecce sostenibile nasce con due scopi:
1) aiutare il cittadino e il turista nella mobilità cittadina promuovendone la massima sostenibilità
2) informare il cittadino e il turista di ciò che offre la città, promuovendo la cultura  (monumenti ed eventi) e lo sport.
Con l’indicazione delle strutture ricettive del territorio , lecce sostenibile è un valido aiuto anche per l’economia della città

 

 

Patruno Vincenzo – “AQILecce – (Air Quality Index Lecce)” (no logo)
L’Air Quality Index è una misura sintetica della qualità dell’aria. Viene utilizzata per comunicare ai cittadini in modo semplice ed efficace lo stato dell’inquinamento dell’aria nelle aree urbane.
Partendo dai dati rilevati dalle centraline per la misura della qualità dell’aria e utilizzando la metodologia proposta dall’Environmental Protection Agency (Guideline for Reporting of Daily Air Quality – Air Quality Index (AQI) ) e riportata anche su Wikipedia (Air Quality Index (AQI) ) è stato calcolato l’Indice della Qualità dell’Aria per le tre centraline monitorate dal comune di Lecce.
Il dato viene visualizzato su due tipologie di widget. Un primo widget viene utiulizzato per la visualizzazione delle serie storiche dell’indice, mentre un altro viene utilizzato per la visualizzazione dell’ultimo dato disponibile. Il dato viene visualizzato sulla base della scala di colori proposti dalla metodologia utilizzata. Tutti widget sono embeddabili incorporando l’embed code proposto in modo da essere riusati all’interno di pagine web o per la creazione di dashboard per il monitoraggio ambientale. Il dato è aggiornato giornalmente.

 

 

logo[1]Scasciamacchia Enzo – “CENSIMENTO DELL’EDIFICATO PER UNA RIQUALIFICAZIONE E RIGENERAZIONE DEL COMUNE DI LECCE”

Link al progetto

Il progetto censisce l’edificato (“edifici”, “capannoni”, “baracche”) riportato nella “Carta Tecnica regionale relativa al Comune di Lecce” al fine di enumerare quantitativamente il “diroccato” e vagliarne le opportunità di interventi di riqualificazione e rigenerazione

 

 

 

leccesinpiazzaSpinelli Marco – “LECCESI IN PIAZZA – La città si racconta”  (no logo)

Sono 95436 i bambini nati a Lecce dal 1931 al 2014. Per vederli tutti insieme servirebbe un’area grande due volte e mezzo piazza Sant’Oronzo. Attraverso la raccolta dei dati, resa possibile dalle nuove tecnologie, da internet e dai social network, e attraverso le scelte delle amministrazioni consapevoli si può migliorare la governance di una città, o come spesso si usa dire oggi, la si può rendere smart. Occorre sapere che i dati più utili sono generati dai cittadini, cioè da noi stessi, consapevolmente o meno. Per questo abbiamo deciso di partire proprio dal racconto demografico di Lecce, dalla storia della sua popolazione, dai cambiamenti e dai flussi che l’hanno attraversata e da alcuni indici fondamentali: perché crediamo che rappresentino la bussola per una città che partecipa attivamente al suo futuro.

 

 

Bleve Isabella – “DODD & GRACE, ESPLORATORI DI MERAVIGLIE 2.0” (no logo)

Se mi trovassi per caso a Lecce, una città che non conosco, come spostarmi, quali mezzi utilizzare? E se volessi partecipare ad una festa tradizionale della città, come fare a sapere gli eventi in programma? E se invece fossi solo di passaggio e volessi semplicemente visitarne i monumenti, il patrimonio culturale e poi di nuovo ripartire?
Nel video è rappresentato uno scenario di envisioning di come app, che riutilizzano i dataset resi pubblici, potrebbero trasformare l’esplorazione di una città in una semplice passeggiata.
#OpenDataLecce Contest

 

11655223_10207435575593956_1937387140_n[1]Desantis Maria Pia – “Hotspot-Lecce.Movidabilia”
Link al progetto

Descrizione della proposta: Una mappa interattiva grazie a cui è possibile ricavare la posizione di un hotspot. Il desiderio di Movidabilia è che ogni commerciante possa stampare la mappa e diffonderla con la posizione in cui si espone. Tale portale risponde alla call Open Data Lecce per offrire mezzi grafici utili alla comprensione dell’importanza degli open data .

 

 

Alcuni esempi di riuso con visualizzazioni o mappe non facenti parte del Contest ma che riteniamo interessanti:

Schermata 2015-08-14 alle 22.47.20“Bilancio di previsione 2015”
Infografica interattiva realizzata da Raffaele Rizzo per @datatellers
Link al progetto
 

 

 

Schermata 2015-08-14 alle 22.49.17“Eventi condivisi – ZTL – Piano Sosta – Bike Sharing -Piste ciclabili – Wifi HotSpot”
Mappa interattiva realizzata da Guenter Richter
Link al progetto

Foto Intestazione:“Basilica di Santa Croce e Celestini Lecce” by Wikimedia, lic. CC BY-SA 3.0