Patrimonio informativo pubblico: on line l’Agenda nazionale 2014

L’art. 9 del D.L. n. 179/2012 (che ha interamente riscritto l’art. 52 del Codice dell’Amministrazione Digitale) stabilisce che “i dati e i documenti che le amministrazioni titolari pubblicano senza l’espressa adozione di una licenza si intendono rilasciati come dati di tipo aperto” (principio dell’”open data by default”) e che l’Agenzia per l’Italia Digitale (nel seguito anche Agenzia), in tale contesto, “promuove le politiche di valorizzazione del patrimonio informativo pubblico nazionale” presentando all’inizio di ogni anno “al Presidente del Consiglio dei Ministri o al Ministro delegato per l’innovazione tecnologica, che li approva entro il mese successivo, un’agenda nazionale in cui definisce contenuti e gli obiettivi delle politiche di valorizzazione del patrimonio informativo pubblico e un rapporto annuale sullo stato del processo di valorizzazione in Italia”. La stessa norma prevede inoltre che l’Agenzia definisca e aggiorni annualmente “le linee guida nazionali che individuano gli standard tecnici, compresa la determinazione delle ontologie dei servizi e dei dati, le procedure e le modalità di attuazione delle disposizioni del Capo V del CAD con l’obiettivo di rendere il processo omogeneo a livello nazionale, efficiente ed efficace”.

Link articolo completo dell’Agenda Nazionale OpenData 2014″

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi